Riconciliazione Spese

Se ogni mese, il proprietario intende addebitare agli inquilini un certo ammontare di spese (per l’acqua, il riscaldamento a gas per esempio, ecc.), può specificarlo in Locazioni.

Se, come probabile, le spese effettive differiscono da quelle anticipate e si vuole confrontare con ciò che è stato pagato dall’inquilino per effettuare un conguaglio, si può usare la funzione Riconciliazione Spese disponibile in dal menù a tendina in Locazioni.

La differenza potrà risultare a favore del proprietario se l’inquilino ha pagato meno o, al contrario, a favore dell’inquilino se le spese effettive sono state infine inferiori a quelle inizialmente previste.

Come regolarizzare le spese?

Innanzitutto, le spese rilevanti, da addebitare all’inquilino, vanno man mano registrate nella sezione Finanze.

IMPORTANTE: Ricordati di usare spese di tipo “Recuperabile“. Queste sono chiaramente indicate nel menù a tendina. Solo le spese di questo tipo vengono prese in considerazione dal sistema per effettuare il calcolo del conguaglio.

Per effettuare il calcolo della riconciliazione si procede dalla pagina Locazioni

Lo strumento è disponibile dal menù a tendina Azioni.

Oppure in Strumenti dal menù di sinistra.

Inserisci il periodo e fai clic su Salva.

Il conguaglio (l’ammontare e la lista delle transazioni) verrà quindi salvato nel database e visualizzato nella sezione Finanze come un nuovo elemento. La voce creata in automatico riporterà la dicitura “Riconciliazione spese proprietario/inquilino”.

Per modificare questo importo in caso di errore o altro, fare clic sull’icona “Modifica” in Finanze e correggere l’importo. Se necessario si può anche eliminare la riga generata nella sezione “Finanza” e ripetere il calcolo.

IMPORTANTE
Per poter regolarizzare correttamente gli addebiti, per ciascuna spesa di tipo recuperabile“, è necessario inserire l’importo recuperabile, il periodo e la locazione interessata. Tieni anche presente che se vuoi registrare un rimborso da parte dell’inquilino puoi generare una entrata in Finanza usando il tipo ”Restituzione spese: Inquilino“. Anche questo tipo di voce verrà successivamente presa in considerazione nel calcolo del conguaglio.

ESEMPIO

Se l’inquilino ha pagato 50 euro di spese mensili (impostando la quota nella Locazione), ad esempio, per il 2016 avrà pagato (12 mesi) x 50 EUR di accantonamenti per spese ovvero 600 EUR ed in “Finanze” il proprietario ha inserito “Spese recuperabili” per 700 EUR, Rentila calcola la differenza tra le spese pagate e le spese effettive per il periodo e aggiunge un reddito di €100, in questo caso a carico dell’inquilino DOPO che si è confermato il conguaglio.