Deposito cauzionale (cauzione)

Il deposito cauzionale, o cauzione, è la somma versata al proprietario all’inizio della locazione. È pari ad un massimo di 3 mesi di locazione (escluse le spese). Garantisce il proprietario contro possibili inadenpienze dell’inquilino e non cambia nel corso della locazione anche se il canone cambia.

Un voce di entrata di tipo “Deposito cauzionale” è aggiunta a sistema in Finanze al momento della creazione della locazione. Se per qualche motivo ciò non avvenisse, puoi farlo manualmente tramite “Aggiungi Entrata”.

Restituizione del deposito cauzionale
Dovrai rimborsare il deposito cauzionale dopo la restitutzione delle chiavi ed aver accertato l’inesistenza di danni e l’adempimento di tutte le clausole contrattuali. La quota sarà al netto di somme ancora dovute dall’inquilino e che dovranno comunque essere debitamente giustificate.

NB: il locatore può trattenere le somma in caso di danni, tuttavia per usarla come risarcimento deve proporre domanda giudiziale tesa ad ottenere il risarcimento dei danni.

Per registrare la restituzione del deposito, è necessario aggiungere una voce di spesa (tipo “Altro”) e inserire l’importo restituito.

Interessi sul deposito cauzionale

Normalmente sulla cauzione sono dovuti gli interessi applicando il tasso di interesse legale fissato dal Ministero dell’Economia. Gli interessi sono normalmente versati annualmente o alla fine della locazione in soluzione unica.