Spese (Oneri Accessori)

Le spese possono o meno essere incluse nel pagamento mensile in aggiunta al canone di locazione.

Il contratto può prevedere un forfait fisso, anticipato, che copre le spese per i consumi ed eventualmente anche per il condominio. In questo caso l’inquilino stesso può chiedere di verificare i giustificativi delle spese e controllare se quanto versato è in linea o meno con i consumi reali.

Conguaglio delle spese

Il proprietario fa pagare ogni mese agli inquilini alcune spese per i consumi e/o per il condominio.
Se il contratto prevede un forfait fisso, anticipato, per coprire queste spese, allora ogni 6 mesi o almeno una volta l’anno è opportuno confrontare l’ammontare con le spese effettivamente sostenute. Potrai quindi procedere alla conguaglio e, a seconda del risultato, chiedere o pagare una somma all’inquilino.

Per sapere a chi competono le spese controlla questa sezione del nostro BLOG.

Ricorda che dovrai produrre i giustificativi di spesa se l’inquilino te li richiede. Conserva quindi ricevute e bollette e ti consigliamo di salvare una copia digitalizzata in Rentila.

Come si calcola il conguaglio in Rentila?

Innanzittutto è necessario registrare le Spese Recuperabili nella sezione Finanze. In Rentila le Spese Recuperabili sono spese che il proprietario anticipa ma il cui pagamento è responsabilità dell’inquilino. Per effettuare il conguaglio aggiungi una o più spese selezionando quelle Tipo “Recuperabili ” dal menù a tendina in Finanze > Aggiungi Spesa.

Per il conguaglio vai su “Conguaglio Spese” (Sotto menù di Locazione nella barra di comandi a sinistra). Inserisci i dati per il periodo. Seleziona, barrando le caselle, la modalità di notifica all’inquilino. Notifica l’inquilino via email quindi clicca su Salva. L’importo del conguaglio verrà salvato nel database e visualizzato in “Finanze”.

Il sito tiene conto di un eventuale forfait (la quota mensile) per oneri e spese a carico del conduttore come specificato nel contratto di affitto ed inserito a sistema per il periodo selezionato ed anche delle spese ricorrenti da recuperare che avrai precedentemente aggiunto nella sezione “Finanze”. Rentila calcola quindi la differenza e crea una voce di spesa o una entrata rispetto al reddito.

Importante!
Al fine di effettuare una corretta ripartizione delle spese dovrai aver correttamente inserito per ogni spesa di Tipo RECUPERABILE l’ammontare, il periodo e la locazione a cui si riferisce.

Esempio: se l’inquilino ha pagato euro 50 di spese mensili, nel 2015 vi ha pagato (12 mesi) X 50 euro di forfait ovvero un totale di 600 euro. Se, nel 2015, nella categoria “Finanza” è stata creata una “spesa recuperabile” di 700 euro (spese, tassa rifiuti …), Rentila calcola la differenza tra gli ammontari pagati dall’inquilino ed i costi effettivi per il 2015 e aggiunge un’entrata di 100 euro a favore del proprietario, che sarà a carico dell’inquilino.
Per modificare l’ammontare in caso di errore o altro, clicca sull’icona “Modifica” nella sezione Finanze e correggi direttamente la somma.

Modello di lettera: Scarica ilmodello di lettera per la conguaglio delle spese qui.