affitti brevi

Anno nuovo, questioni di sempre. Il 2018 è iniziato continuando il dibattito sugli affitti brevi, iniziato l’anno precedente. Ancora molto si discute intorno a questo tema, visti anche i dati che registrano una costante crescita del settore. Si parla di ben il 53% di crescita annua. L’obiettivo è cercare di regolare questo mercato. Una proposta è l’introduzione della cedolare secca al 15%, trovate l’articolo tra quelli proposti con tutti i dettagli. Cosa ne pensate?
Altro tema sempre scottante è il prezzo degli affitti, e la differenza tra le varie città italiane. Uno studio ha evidenziato quanti metri quadrati è possibile permettersi, in base a stipendio e città di residenza. Notevoli sono le differenze tra Nord e Sud Italia. Segnalateci i vostri casi personali! Concludiamo con uno sguardo sul mondo immobiliare, con approfondimenti sull’andamento dei mutui, e sugli investimenti nel settore.

Buona lettura e buon affitto!

Cedolare secca sugli affitti brevi, l’ipotesi di uno sconto per chi usa il web

Il viceministro del Tesoro ragiona su una tassa con un’aliquota del 15% per premiare chi fa emergere le transazioni e paga in digitale. La cedolare secca sugli affitti brevi per turismo potrebbe essere scontata al 15% per chi si affida ad agenzie o siti web. Una media salomonica tra l’attuale 21% e il 10% proposto come correttivo nello scorso autunno. L’obiettivo è sempre lo stesso: tracciare i pagamenti, spingere più persone a regolarizzare le attività di affitto e premiare chi si rivolge agli intermediari. (da Wired.it) -> LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Dimmi quanto vale il tuo stipendio e ti dirò che affitto puoi permetterti

È un dato di fatto che da tempo ormai, in Italia, l’incidenza percentuale della spesa per l’affitto di un appartamento sul reddito da lavoro è divenuta sempre più alta, e a volte insostenibile. (da Panorama.it) -> LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Dietro il boom degli affitti brevi: quanto rende il modello Airbnb

Per qualcuno è diventata un’attività semi-professionale. Per altri è solo un modo di alleggerire il carico di imposte e spese legate alla casa, magari in attesa della vendita. Di certo, quello degli affitti brevi è uno dei trend più forti del momento sul mercato immobiliare. Tra opportunità di guadagno (a volte sovrastimate), proteste degli albergatori e interventi normativi da parte di Parlamento, Regioni e Comuni. (da ilsole24ore.com) -> LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Milano, case popolari e affitti. Rabaiotti: «Tagliamo i debiti degli inquilini morosi poveri»

Non un condono. Non uno sconto indiscriminato. Ma è la Corte dei conti, dopo aver esaminato origini ed evoluzione del maxi debito (350 milioni) accumulato dagli inquilini che vivono nelle 28 mila case popolari del Comune, ad aprire una nuova possibilità per cercare di recuperare almeno una parte di quegli affitti non pagati negli ultimi 15 anni. (da milano.corriere.it) -> LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Il ritorno degli affitti, sul mercato 7 milioni di pezzi in più

A qualcosa è servita la lunga crisi immobiliare che non è ancora terminata. A far decollare il mercato degli affitti: l’Istat calcola in circa 7 milioni gli immobili non occupati o occupati da non residenti (seconde case). Queste abitazioni, secondo l’analisi del Cresme, non erano sul mercato prima della crisi perché la tassazione sulle seconde case era bassissima e i proprietari preferivano tenerle sfitte. (da repubblica.it) -> LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Affitti negozi: cedolare secca, il parere di Confcommercio

La Commissione Finanze della Camera dei Deputati propone la cedolare secca in via sperimentale, Confcommercio fa sapere che da sola però non basta per rianimare i centri storici.
La Commissione Finanze della Camera dei Deputati chiede l’introduzione, perlomeno in via sperimentale, di una cedolare secca per gli affitti dei locali adibiti a uso commerciale. (da italyjournal.it) -> LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Vuoi saperne di più su come funziona la cedolare secca per i contratti di locazione? CLICCA QUI e leggi il nostro articolo di approfondimento!

Migranti, affitto agevolato per gli alloggi privati contro la «segregazione residenziale»

Il policy case da affrontare riguardava le politiche d’integrazione per i migranti economici in Italia. Siccome la composizione dei migranti economici è quanto mai variegata, abbiamo deciso di focalizzarci su quei gruppi che, vivendo in condizioni di disagio nelle zone periferiche della città, sono soggetti al fenomeno della segregazione residenziale. (da ilsole24ore.com) -> LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Immobiliare, Bankitalia: migliora la domanda, prezzi ancora inchiodati

Migliora la domanda sul mercato delle abitazioni in Italia nel quarto trimestre 2017 anche se i prezzi restano ancora inchiodati. Lo segnala la Banca d’Italia nel suo sondaggio congiunturale realizzato su un campione di 1.530 agenzie immobiliari. (da ilsole24ore.com) -> LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Immobiliare a Milano- Roma, piano Coima da un miliardo di euro

Un miliardo di euro da investire in progetti immobiliari tra Roma e Milano. Nelle strategie della società di gestione del risparmio Coima c’è la volontà di scommettere sugli immobili in centro delle due principali città italiane. (da corriere.it) -> LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

Tutte le facce del mercato immobiliare

Scrivere di mercato immobiliare, descriverne i mutamenti, è come parlare di se stessi: le città sono la nostra casa, e casa è il luogo dell’anima.
La crescita e lo sviluppo delle città è sempre stato guidato da piani regolatori che guardavano esclusivamente a riempire spazi verdi, senza alcuna progettualità complessiva che tenesse conto anche delle esigenze intellettuali e degli stili di vita dei propri cittadini. (da informazionesenzafiltro.it) -> LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO

.

Les commentaires sont fermés.

Scopri il nostro software di gestione degli affitti immobiliari. Uno strumento efficace e gratuito utilizzato da migliaia di proprietari!

REGISTRATI    GRATIS